Toscana: intesa fra Regione e ALI per l’innovazione degli enti locali

Innovazione e infrastrutture digitali al centro del protocollo firmato nei giorni scorsi

Enti locali toscani più vicini ai cittadini e alle imprese, con servizi più efficienti e accessibili. E’ questo l’obiettivo dell’intesa che Regione Toscana e ALI–Lega delle Autonomie Locali hanno stipulato nei giorni scorsi. Obiettivo condiviso, promuovere l’innovazione nella pubblica amministrazione locale, diffondendo le buone pratiche all’intero territorio regionale. La proposta di protocollo, presentata dall’assessore alle infrastrutture digitali ed enti locali Stefano Ciuoffo, è stata approvata dalla giunta regionale ed è stata formalizzata con le firme del Presidente della Regione Eugenio Giani e, per conto del Presidente nazionale Matteo Ricci, dal Direttore nazionale di ALI Valerio Lucciarini de Vincenzi.

“Grazie a questa intesa – ha spiegato l’assessore Stefano Ciuoffo – ci proponiamo di coordinare politiche e programmi regionali rivolti ai territori con le tante iniziative di innovazione che in questi anni sono state messe in campo dagli enti locali. L’intesa ci impegna reciprocamente nell’elaborazione e nella diffusione di buone pratiche nella pubblica amministrazione e nella promozione dei processi innovativi, accrescendo l’informazione e la comunicazione sui servizi digitali regionali ai Comuni, ai cittadini ed alle imprese. Con l’Accordo procediamo in continuità con il lavoro svolto negli anni scorsi, provando a diffondere e far conoscere le potenzialità che le infrastrutture digitali possono offrire ai cittadini, anche e soprattutto nel rapporto con la Pubblica Amministrazione.”

Le attività che ALI svolgerà, avranno l’obiettivo di accrescere la consapevolezza degli amministratori e dei tecnici dei comuni rispetto alle potenzialità delle nuove infrastrutture digitali, come la banda ultralarga, soprattutto nelle aree bianche. Inoltre, verranno svolte azioni di comunicazione nei confronti di aziende e famiglie, oltre a valorizzare le buone pratiche realizzate dai comuni toscani.

“La pandemia ha fatto avvertire con maggiore urgenza la necessità di superare il gap digitale che ancora oggi connota numerosi territori e generazioni – ha dichiarato il Presidente di Ali Toscana e sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini –. L’accordo sottoscritto da ALI e dalla Regione si muove lungo questa direttrice, con l’obiettivo di promuovere le tecnologie digitali, i programmi regionali per l’innovazione e la banda ultralarga nei Comuni della Toscana, rendendo i servizi digitali di pubblica utilità sempre più accessibili, trasparenti e fruibili dai cittadini, dalle imprese e dalla Pubblica amministrazione, con particolare attenzione alle cosiddette aree bianche. Un modo per dare un contributo concreto nel processo virtuoso di attuazione dell’agenda digitale toscana dove innovazione, sviluppo, competitività di un territorio e democrazia possono essere considerate facce della stessa medaglia”.