Internet veloce arriva a Cerreto Guidi

Proloco Cerreto Guidi

Nei mesi scorsi è stato dato un grande impulso alla programmazione per portare internet veloce in molte “aree bianche” (vale a dire quelle zone finora escluse da ogni programma di cablaggio per questioni di mercato) in Toscana e anche nel territorio di Cerreto Guidi.

L’obiettivo è stato quello di dare attuazione alle disposizioni urgenti per l’emergenza Covid-19, in particolare il decreto “Cura Italia” e le misure di Agcom riguardanti i servizi a banda larga e ultralarga. Il Comune di Cerreto Guidi rientra tra i dieci del progetto pilota “Bul diretto” tramite il quale la Regione Toscana era intervenuta per finanziare la realizzazione di una infrastruttura in fibra ottica nelle zone a fallimento di mercato. Solo per Cerreto Guidi la spesa è stata di 2.659.843 euro.

“Nei mesi scorsi – commenta l’assessore all’innovazione e alla presidenza della Toscana, Vittorio Bugli – ci siamo incontrati con Infratel (la società in-house del Ministero allo sviluppo economico) e con Tim per verificare insieme il modo per l’attivazione più rapida possibile e abbiamo definito il completamento della copertura nei comuni dove Infratel è intervenuta con risorse regionali, fra questi c’era anche Cerreto Guidi. Questa emergenza ha messo ancora più in evidenza quanto sia importante avere una connessione veloce ad internet per lavorare e dunque per la competitività dei territori, ma anche per essere connessi con il mondo: per studiare, per comunicare, per utilizzare i tanti e sempre più frequenti servizi on line, anche della pubblica amministrazione”. Oltre al progetto pilota, la Regione ha finanziato anche la banda ultra larga nelle aree bianche con il progetto BUL la cui gara è stata vinta da Open Fiber. Attualmente le opere sono iniziate o stanno per essere avviate in 226 i Comuni. In questo caso la Regione ha finanziato la realizzazione di una infrastruttura che come valore complessivo di opere sia attesta sui 200 milioni.

“La fibra ottica che stiamo posando – continua l’assessore Bugli – è l’infrastruttura più importante che stiamo realizzando, perché raggiungerà tutta la Toscana. La Toscana è una delle Regioni più avanti in questo processo, se non la prima in assoluto, e se continueremo a marciare veloci senza perdere questo vantaggio vorrà dire essere più concorrenziali e attrattivi rispetto ad altre regioni dove la fibra ottica arrivi magari uno o due anni più tardi”. Oltre all’impegno della Regione, l’arrivo della banda ultra larga a Cerreto Guidi è il risultato del lavoro svolto dall’Amministrazione comunale che, nei mesi precedenti al Covid, ha riaperto il dialogo con i soggetti interessati per individuare le aree di maggiore richiesta e perché per esse si trovasse una soluzione.

“Le nuove attivazione di internet veloce hanno interessato gran parte dell’area di Stabbia centro, la zona industriale e Maccanti Palagina già da tanto tempo senza internet veloce – commenta l’assessore Alessio Tanganelli– portando molto avanti la programmazione delle attivazioni. E’ un passaggio importante per il quale ci siamo impegnati molto per consentire alle attività produttive che insistono sul territorio di essere sempre più competitive potendo svolgere al meglio il lavoro quotidiano senza tralasciare i tanti cittadini in smartworking e gli studenti che seguono le lezioni scolastiche a distanza. Siamo consapevoli che quello raggiunto è un risultato molto soddisfacente ma sono presenti ancora altre aree da coprire e completare il programma di attivazione richiede ancora impegno da parte di tutti”.

Fonte: https://open.toscana.it/-/internet-veloce-arriva-a-cerreto-guidi