Banda ultralarga, al via sperimentazione progetto per il nuovo Catasto infrastrutture

Le Marche avviano la sperimentazione del SINFI, ovvero del nuovo Catasto delle infrastrutture, cui tutti i Comuni a breve saranno chiamati a operare.
L’obiettivo è favorire la condivisione delle infrastrutture già esistenti, in particolare nel sottosuolo, per ottimizzare la progettazione e lo sviluppo della banda ultralarga e migliorare il processo di manutenzione delle stesse. Il catasto del sotto e soprasuolo, così come concepito secondo il principio del “digital first”, è infatti prima di tutto uno strumento di coordinamento e trasparenza per la nuova strategia per la banda ultralarga, perché non si limita solo a favorire la condivisione delle infrastrutture mediante una gestione ordinata del sotto e sopra suolo e dei relativi interventi, ma diventa il “cruscotto” che gestisce con efficienza e monitora tutti gli interventi descritti.